Un numero sempre crescente di persone pratica lo scambio di coppia, una pratica ancestrale e spesso condannata dalla società.
Lo scambio di coppia e le norme sociali
Nella società odierna le relazioni extraconiugali sono considerate una devianza da condannare. Avere delle relazioni sessuali con persone diverse dal proprio partner è riprovevole soprattutto dal punto di vista religioso, dato la coppia è considerata la base della società. Ma nell’antichità greco-romana le norme di comportamento erano diverse e non era raro assistere a delle orge di gruppo, esattamente come accade per alcune specie di animali.
Lo scambio di coppia, una moda? La pratica dello scambio di coppia ha cominciato a diffondersi in Europa durante la seconda guerra mondiale. I militari americani a volte organizzavano dei “key party”, serate in cui gli uomini gettavano le chiavi delle loro stanze in un vaso da cui le rispettive mogli ne “ripescavano” una a caso. Lo scambio di coppia promuove delle relazioni sessuali all’interno di un gruppo e non deve essere confuso con le “comunità sessuali”, comparse negli anni ’70, che invece mettevano in discussione il concetto stesso di coppia.
Attualmente sempre più persone praticano lo scambio di coppia, e anche i mass media cominciano a parlarne più liberamente. Al giorno d’oggi la sessualità deve essere originale, eccentrica, libera e tutti vogliono fare meglio degli altri. Allora, lo scambio di coppia è solo una moda passeggera o è una vera scuola di piacere?
Dove si può praticare lo scambio di coppia?
I club privé: l’arredamento permette ai clienti di circolare liberamente e spesso comprende dei salottini o alcune stanze appartate (divani nella penombra, tappeti, saune, docce…). Ve ne sono di diverso genere, che propongono atmosfere diverse (chic, sadomasochista…).
Tuttavia anche nello scambio di coppia ci sono alcuni limiti! Ad esempio, i comportamenti bisessuali femminili sono bene accetti, mentre i rapporti sessuali tra uomini sono ancora mal visti.
A domicilio: alcuni scambisti preferiscono incontrarsi a turno nelle rispettive abitazioni, per praticare lo scambio di coppia in un ambiente più intimo e familiare del club privé.
I rischi per la coppia
Lo scambio di coppia può sembrare un adulterio travestito. Alcune coppie affermano di praticare lo scambio di coppia per rompere la routine, ma anche per prevenire i rischi di infedeltà. In teoria, “assistere” al tradimento dovrebbe rassicurare i due partner e garantire che non ci sono segreti all’interno della coppia, tuttavia può accadere che uno dei due si senta ferito nel vedere il proprio partner fare l’amore con qualcun altro. Il confronto con altri individui può anche provocare una certa insicurezza riguardo alle proprie capacità sessuali: “lui/lei fa l’amore meglio di me”, “lui ha un pene più grande del mio”, “il mio seno non è bello come il suo”. Vedere che il proprio partner prova più piacere con un’altra persona può perturbare e far nascere una gelosia più o meno concreta.
Qualche consiglio…
– Il reato di atti osceni in luogo pubblico è punito dal codice penale con una multa e con una pena che può arrivare a 3 anni di reclusione. Evita quindi le orge giganti sulle spiagge dei campeggi per nudisti.
– Proteggiti! Anche se pratichi lo scambio di coppia con degli amici fidati, usate sempre il preservativo! Nei club privé a volte sono distribuiti gratuitamente e a volontà